MANIFESTAZIONE CONCLUSIVA DI LINGUA E LINGUAGGI ALLA STABIAE

9 maggio 2018: quarant’anni dalla morte di Peppino Impastato e Aldo Moro…, grande pomeriggio di legalità e paradigmi etici nella Scuola Secondaria di Primo Grado Stabiae.

In occasione della giornata conclusiva di quattro moduli del Progetto Pon Lingua e linguaggi alla Stabiae Asse I – Istruzione- Fondo Sociale Europeo (FSE) Avviso 10862- FSE- Inclusione sociale e lotta al disagio Codice progetto:10.1.1A –FSEPON-CA-2017-787: Lo strano caso… della sintassi; Educazione alla legalità: cyberbullismo; Danza Creativa e Noi insieme protagonisti… si può, si è vissuta   un’esperienza straordinaria per i nostri ragazzi, che si sono impegnati ed hanno raccolto importanti risultati per loro stessi e per la nostra scuola.

 

 

                                                                                                                                                                                         

 

 

L’evento ha preso il via con la presentazione del modulo Lo strano caso… della sintassi curato dalla docente tutor Anna Giampaglia e dalla docente esperta Antonella Longobardi,  che hanno lavorato attraverso  un nuovo modo di affrontare la sintassi e  l’ambizioso intento di superare le metodologie tradizionali,  suscitando  l’interesse degli alunni  nel processo di apprendimento/insegnamento, i quali  hanno realizzato un  prezioso ebook, donato in primis  alla Dirigente Scolastica e successivamente a tutti i presenti.

Gli alunni in questione hanno poi  ceduto  il testimone ai ragazzi del modulo: Educazione alla legalità: cyberbullismo, che hanno partecipato presentando tale tematica in modo appassionato e approfondito grazie alla cura del docente tutor Adriano Coco e della docente esperta Maria Siano.

Si è trattato di un invito a riflettere, attraverso  la presentazione di magliette con testi significativi e il fumetto  realizzati  dagli stessi alunni e un ballo sulle note di Guerriero di Marco Mengoni, sulle emergenze sociali dei nostri tempi: la solitudine, la marginalità sociale, l’illegalità e le discriminazioni.

L’evento è stato in seguito impreziosito da un’emozionante spettacolo teatrale realizzato attraverso il  modulo: Noi insieme protagonisti… si può guidato dalla docente tutor Giovanna Cerchia e dalla docente esperta Marianna Imparato. Tale lavoro, in un connubio perfetto per costruire ponti di cultura, ha visto la cooperazione autentica con la docente tutor Annamaria Di Capua e la docente esperta Giovanna Marino che hanno condotto il modulo di Danza creativa.

A fare da cornice a tale rappresentazione è stata la scenografia  di un tipico vicolo napoletano realizzata  dai ragazzi da un’idea di  Giovanna Cerchia, in cui  gli attori e i ballerini attraverso strumenti ludici ed espressivi hanno coinvolto attraverso l’utilizzo del vernacolo e di balli come Napul’è e Terra Mia di Pino Daniele, ‘A Città ‘e Pullecenell, e La Rumba degli scugnizzi del drammaturgo stabiese Raffaele Viviani, una platea attenta, divertita e.. plaudente, omaggiando Napoli con le sue tradizioni, i suoi colori, le sue contraddizioni e i suoi personaggi tipici come le chiagnazzare e  i guappi.

Una giornata importante che premia il lavoro svolto dalla Dirigente Scolastica F.Paola Toricco, i docenti e gli alunni della Stabiae, che hanno reso possibile questo singolare percorso,  che dimostra ancora una volta che quando c’è competenza… il cuore vince, vince la cultura…vince la vita!!!

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Twitter

Joomla templates by a4joomla

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Potrebbero essere utilizzati sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.