ERASMUS+ Look after Nature and Nature will look after you

STABIAE,  26-29 marzo  2019

La Scuola Secondaria Stabiae …vola sempre più in alto!

Una delegazione di docenti e studenti provenienti da Malta, Romania, Bulgaria, Polonia e Portogallo è arrivata nella nostra Scuola per il progetto ERASMUS+ per confrontarsi sulle tematiche relative al progetto Look after Nature and Nature will look after you e sulle competenze che i rispettivi alunni stanno acquisendo in chiave europea.

Si  è trattato di un’esperienza entusiasmante e di grande crescita professionale e umana per tutti gli attori del nostro setting scolastico  diretti dalla Dirigente Scolastica Francesca Paola Toricco in piena cooperazione con le altre agenzie formative del Territorio. 

 

Il 26 marzo i professori e gli studenti arrivati dai cinque diversi Paesi dell’Europa sono stati accolti dalla Scuola Stabiae nell’ aula consiliare Falcone e Borsellino per il saluto ufficiale del sindaco Cimmino  e sono stati  allietati dalle note dei ragazzi del Liceo musicale Francesco Severi.

 Al termine dell’incontro, la delegazione si è recata   in visita agli scavi di Stabia con le prof.sse Cerchia, Mirante e Merolla   per respirare il soffio sano delle antiche vestigia di Castellammare, in pomeriggio invece è stata accolta dall'Azienda Autonoma di Sorrento, presso la sede del Foreigners club dal vicesindaco De Angelis.

Giornata altrettanto emozionante è stata mercoledì 27 marzo, gli alunni della Stabiae, che hanno ospitato i ragazzi europei, sono entrati in classe con i loro nuovi amici, i docenti partner sono stati accolti in sala docenti per un meeting con le docenti referenti Catania, Malinconico, Paturzo e Zito per discutere sul progetto.

Dalle 10 alle 12 si è svolta in palestra  la Welcome Ceremony che ha visto impegnati gli alunni della Stabiae in straordinarie coreografie, musiche e canzoni della nostra tradizione con la guida delle professoresse Guida, Marino, Monda e Todisco.

In pomeriggio le docenti Malinconico e Merolla hanno accompagnato la rappresentanza  europea  in visita agli scavi di Ercolano, per far conoscere uno dei siti che il mondo ci invidia…                                                                                 

Il 28 marzo è stata una giornata intensa sul piano dello scambio culturale,  con l’obiettivo principale  di promuovere l’acquisizione di abilità e competenze  in vari ambiti, da quello  informatico a quello  tecnologico, da quello linguistico culturale a quello di cittadinanza attiva…

 Il clima emotivo della Scuola Stabiae si è colorato con lo spaccato della cultura, delle tradizioni e del valore aggiunto dell’esperienza di mobilità internazionale che stanno vivendo gli alunni e gli insegnanti dei cinque Paesi europei.

Svariati laboratori didattici e attività  progettate  dai docenti della Stabiae si sono snodati lungo la mattinata:  attività escape room ed energie rinnovabili in 2 F, energia solare, realizzazione di pannelli  e dimostrazioni del risparmio di energia in casa in 2 D, laboratorio Bingo in 2 B, Chant sulle energie in 2 A, laboratorio “Risorsa non si nasce, si diventa” “You weren’t born as a resource but you could be” in 2 C, laboratorio Kahoot su energie rinnovabili in 2 G, laboratorio su energie rinnovabili e casa energetica in 2 E…

In pomeriggio, invece, oggetto di visita è stato il Pastificio De Martino di Gragnano con le prof.sse Catania, Malinconico e Merolla, per assistere alla produzione dell’arte bianca della pasta attraverso  l’uso di semole di grano duro italiane mescolate alle più pure acque sorgive locali sino ad arrivare al suo  packaging.

Il 29 marzo  i partner europei, accompagnati dalle professoresse Merolla e Cerchia, hanno fatto una piacevolissima passeggiata a Napoli, di fronte alla quale non hanno potuto far altro che emozionarsi e meravigliarsi …

Insomma, un’intensa settimana alla Stabiae che, oltre a rappresentare uno scambio di buone pratiche tra scuole dell’UE,  ha dato  nuova linfa ad un incontro sotto il profilo umano di singolare importanza che costituisce le fondamenta  per la formazione di nuovi cittadini europei, volti   alla cooperazione e allo scambio costruttivo di un’ Europa aperta e solidale. 

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Twitter

Joomla templates by a4joomla

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Potrebbero essere utilizzati sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.